Rate this post

Cry babies da colorare e stampare per bambini – DDC123

Negli ultimi mesi, ogni volta che sento il jingle di Cry Babies in televisione, mi preparo all’inevitabile: “Mummmmmmmy? Posso averne uno??”. E ogni giorno dico loro: “Dovrai chiedere a Babbo Natale!”, mentre i loro visetti sprofondano nella delusione, e tornano a fissare la TV, decidendo tra loro su quale Cry Baby sceglierebbe. Da DDC123 puoi scaricare e stampare gratuitamente Cry babies da colorare

Quindi, quando ci è stata offerta una bambola Cry Babies per la revisione, sapevo, senza un attimo di esitazione, che i bambini sarebbero stati al settimo cielo per provarne una. Infatti ho commesso l’errore monumentale di dire in anticipo alle ragazze che il postino ne avrebbe portato uno per loro, e li ho sopportati chiedendo, ogni secondo di ogni giorno, se era ancora qui. Quindi quando finalmente è arrivato non posso dirti quanto fossero felici!!

Con tre Cry Babies tra cui scegliere, Lea, Coney e Lala, ognuna con una diversa tutina animalier, Eva è stata felice di scoprire che le era stata mandata la sua preferita, Lea.

Lea arriva con una tutina leopardata con graziose orecchiette e una coda arricciata, e devo ammettere che ne vedo perfettamente il fascino!

Come suggerisce il nome, i Cry Babies piangono vere lacrime e l’idea è di confortarli con una coccola, un abbraccio o darli al manichino per aiutarli a smettere di piangere, e in cambio emettono adorabili versi da bambino.

Ogni bambola ha un cappuccio nascosto sotto il cappuccio con un tappo a vite dove puoi riempirlo d’acqua. Puoi premere il pulsante in basso per iniziare a piangere, o semplicemente rimuovere il manichino e prepararti per iniziare a piangere!!

Quello che inizia con un piagnucolio si trasforma rapidamente in urla rabbiose e le lacrime sono piuttosto piene, se stai tenendo la bambola, preparati a bagnarti!

Le cose che amo di più di questo giocattolo è che la tutina è intercambiabile, il che significa che può essere rimossa e lavata nel tempo, e inoltre il ciuccio è attaccato tramite un nastro, quindi non c’è possibilità che si perda e debba ascoltare il pianto per più tempo del necessario.

 

Il che mi porta alle cose che non mi piacciono di questo giocattolo:  il pianto!! Non posso mentirti, il pianto  è fastidioso, soprattutto quando i bambini lo lasciano piangere senza sosta mentre io mi affretto a trovare l’interruttore di spegnimento.